Museo Antichità

Vacanze di Pasqua a Roma, parola d’ordine: organizzazione

pasqua a roma-01

Le vacanze di Pasqua sono ormai alle porte e se vuoi andare a trascorrerle in una grande città come Roma non puoi affidarti al caso, soprattutto se hai una famiglia e dei bambini piccoli o animali al seguito. Certo, viaggiare con lo zaino in spalla ha il suo fascino, ma va bene se sei da solo o viaggi con gli amici, diversamente rischi di tornare a casa con brutti ricordi, stress, e possibilmente con litigi in famiglia che con le vacanze stonano proprio. Allora meglio darsi un minimo di organizzazione, soprattutto per evitare file o rischiare di non poter vedere un luogo di interesse che sarebbe un vero peccato perdere. Se hai deciso di trascorre le tue vacanze di Pasqua a Roma non perderti questi consigli.

Mappa della città

La prima cosa che ti serve è un’idea di come sia strutturata sul territorio la città di Roma. Non è una città facile, nonostante vi siano diversi collegamenti, perché il flusso di turisti, soprattutto in queste festività, è davvero imponente. Valuta, se hai bambini piccoli, la possibilità di prenotare un hotel o un B&B in centro, se vuoi risparmiare un po’ fuori dal raccordo, ma allora assicurati di essere nelle immediate vicinanze dei mezzi di trasporto, come la metro, trenini urbani e autobus, diversamente il taxi ti costerà un salasso negli spostamenti quotidiani.

Una mappa ti serve anche per farti un’idea di dove si trovino i principali punti d’interesse e come arrivarci, meglio partire avvantaggiati che brancolare per la città alla ricerca di informazioni. Ti serve sapere anche dove si trovano i migliori ristoranti, o quelli più economici, oppure i principali centri commerciali e, di conseguenza, come arrivarci.

Prenota prima gli ingressi

Se vuoi visitare i Musei Vaticani, il consiglio è quello di prenotare i biglietti con un certo anticipo, meglio ancora se li fai online, così eviterai anche di fare la fila che, in certe giornate, segue tutto il perimetro delle mura dell’edificio! Se vai a San Pietro metti in conto minimo mezza giornata, per cui, essendo ormai la temperatura abbastanza calda, procurati dei cappellini, in piazza San Pietro non c’è ombra mentre si fa la fila (che può durare diverse ore) e fa davvero caldo. Considera anche di informarti su eventuali restrizioni per l’ingresso in certi monumenti, soprattutto di questi tempi, per entrare a San Pietro, per esempio, si deve passare dai controlli di sicurezza.pasqua a roma-02

Prendi nota dei presidi medici

Certamente quando si va in vacanza l’ultimo pensiero è quello di ammalarsi o farsi male, tuttavia, poiché sono cose che anche se ci si augura di no, possono accadere, è bene non farsi cogliere alla sprovvista. Soprattutto se si hanno bambini piccoli è bene almeno sapere dove son i principali pronto soccorsi o la guardia medica turistica. Basta un banale mal di testa per rovinare la vacanza. In realtà anche se si viaggia con animali è importante farsi un’idea di quali possano essere i veterinari più vicini alla struttura nella quale si è pernottato, anche perché girare tutta la città con un trasportino in mano e un gatto o un cane che sta poco bene è assolutamente sconsigliato.

Bancomat e filiali

Infine, un’altra cosa da annotare sono gli sportelli bancomat o le filiali della propria banca, più vicine a dove si soggiorna e in centro, in modo da non dover girovagare per tutta la città alla ricerca di uno sportello.