Museo Antichità

Il grande sogno di vivere alle Canarie

sogno di trasferirsi e Vivere alle Canarie

Tra le destinazioni europee che in questi anni hanno visto un grosso boom di crescita, troviamo sicuramente le Isole Canarie.

Quest’arcipelago è sicuramente una meta molto ambita non solo da vacanzieri e turisti, che hanno l’opportunità di visitare queste isole praticamente durante tutto l’anno grazie all’incredibile clima mite, ma anche da numerose persone che stanno prendendo al vaglio l’ipotesi di trasferirsi definitivamente alle Canarie.

Perché molti italiani scelgono di trasferirsi e vivere alle Canarie

Tra le tante persone che decidono di intraprendere questo passo, troviamo tantissimi nostri connazionali che, negli ultimi anni, hanno preso questa decisione. Le motivazioni alla base che portano tantissimi italiani alla scelta di vivere alle Canarie, possono essere diverse:

  • Il clima mite tutto l’anno: le Canarie sono considerate le Isole dell’eterna primavera e possono vantare uno dei climi più equilibrati e migliori a livello mondiali, davvero invidiabile per tutti gli amanti del caldo e del sole
  • I vantaggi fiscali in termini di impresa e investimenti
  • Un costo della vita decisamente più basso rispetto alle maggiori città italiane
  • Uno stile di vita e un modo di concepire la vita davvero diversi dalla nostra realtà.

Questi aspetti spiegano come mai, ad esempio, moltissimi pensionati italiani decidano di trasferirsi alle Canarie per godersi i vantaggi economici e climatici, ma non solo: negli ultimi anni sono tantissimi anche i nostri giovani connazionali che si sono trasferiti, magari per aprire una piccola attività oppure per cercare lavoro nel settore trainante dell’economia canaria, e cioè il turismo.

L’economia turistica delle canarie

L’economia dell’arcipelago spagnolo si basa quasi totalmente sul turismo (le isole sono visitate da 12 milioni di turisti all’anno), e dunque gran parte delle opportunità lavorative delle Canarie sono legate a questo settore.

Le isole maggiormente visitate sono Gran Canaria e Tenerife, ma anche le altre isole sono in grado di attirare numerosi turisti ogni anno, basti pensare alla grande fama di Fuerteventura (una delle mete più ambite dai surfisti europei e mondiali) e all’incredibile fascino di Lanzarote.

L’economia delle isole si basa inoltre anche sull’esportazione di prodotti locali: sulle isole si coltivano banane, papaya, manghi, pomodori ed altre piante e frutti tipici del clima tropicale.

Tra i settori in via di sviluppo, troviamo quello dedicato alla costruzione di strutture alberghiere per turisti, quello immobiliare e quello dei servizi, in forte crescita grazie anche al regime fiscale conveniente, che è il più basso d’Europa.

Dove scegliere di vivere alle Canarie

Una delle scelte più importanti da effettuare in vista di un trasferimento, è l’isola in cui vivere alle Canarie: ci sono alcuni aspetti fondamentali da considerare infatti.

  • Le isole maggiori di Gran Canaria e Tenerife sono una destinazione eccellente per un trasferimento definitivo, specie per chi ha famiglia, in quanto sono dotate di tutti i servizi e le necessità: possono contare su due città abbastanza grandi come Las Palmas de Gran Canaria e Santa Cruz de Tenerife e sopratutto hanno un settore turistico molto sviluppato anche nelle zone sud, ragion per cui tante persone sono attirate dalla possibilità di trovare lavoro in questo ambito. Sono sicuramente le più apprezzate dai pensionati che ivi si trasferiscono, proprio per il discorso relativo ai servizi.
  • Un trasferimento a Fuerteventura e Lanzarote potrebbe essere una buona idea, non solo per chi vuole lavorare nel settore turistico come dipendente, ma anche per avviare qualche business nell’ambito turistico. Sono isole meno indicate sopratutto per le persone anziane, in quanto la mancanza o la scarsità di alcuni servizi potrebbe rendere più difficile e problematica la situazione.
  • Le altre isole minori potrebbero essere indicate per vivere solo per chi vuole vivere in spazi più limitati, meno popolosi e più naturali, ma logicamente le isole di La Palma, El Hierro e la Gomera, hanno molto meno da offrire in ambito non solo di servizi, ma anche di opportunità di lavoro, dunque potrebbero essere una scelta valida principalmente per persone più giovani che già dispongono di una rendita fissa o di un lavoro da remoto.