Museo Antichità

Cosa vedere di bello a Calcata

calcata: paese delle streghe

Calcata si trova nella Tuscia, proprio sul confine tra le province di Viterbo e di Roma.

Il borgo è un vero e proprio gioiello che sorge su un’altura di tufo.

La particolarità del paese arroccato che è raggiungibile soltanto da una salita stretta e da una piccola porta richiama immediatamente all’aspetto della più nota Civita di Bagnoregio.

Non potrai sicuramente resistere al fascino e dovrai necessariamente scattare una foto a questa sorta di presepe che si erge sulla montagna.

Devi sapere che nel 1935 questo paese venne dichiarato a rischio sia per problemi di antisismicità sia per la fragilità della roccia.

Gli abitanti dovettero quindi abbandonare il centro storico e spostarsi nelle immediate vicinanze in una zona più sicura dove ancora oggi sorge la parte nuova di Calcata.

 

Il paese degli hippies

Nel bel mezzo degli anni ’60 arrivò una buona notizia per Calcata: il paese venne di nuovo dichiarato sicuro a seguito di ulteriori approfondimenti tecnici e perizie.

In questo contesto di fermento culturale il borgo si ripopolò proprio grazie agli hippies che non esitarono a dare nuova vita a Calcata.

Ancora oggi, girando per le vie del borgo, puoi trovare installazioni artistiche, oggetti curiosi e stravaganti, segno di questa positiva estrosità.

A Calcata si sono trasferiti alcuni artisti famosi che hanno trovato la pace, in un luogo incantato dove i cellulari non hanno campo e dove ci rilassa cercando se stessi.

Per apprezzare al meglio questa caratteristica puoi visitare le numerose botteghe e i laboratori che propongono lavori artigianali assolutamente inimitabili.

 

Storia, religione e mistero

La chiesetta di Calcata risale addirittura al XIV secolo e porta con sé un segreto che viene da lontano: la reliquia del Santo Prepuzio di Cristo.

Nel 1500 venne catturato proprio a Calcata un mercenario lanzichenecco che durante il sacco di Roma avrebbe rubato la preziosa parte intima della salma di Gesù.

In realtà non potrai vedere questa reliquia perché non ve n’è traccia ma sarà possibile visitare comunque la Chiesa e approfondire la leggenda.

Calcata non è solo religione ed è conosciuta anche per le storie riguardanti le streghe il cui canto si udirebbe con il vento.

Si dice anche che da sottoterra provengano misteriose energie che hanno contribuito a far tramandare narrazioni fantastiche.

 

Un viaggio in mezzo alla natura

A Calcata puoi apprezzare la natura dal punto di vista della tranquillità, rispettandola e amandola ma soprattutto lasciandoti trasportare in un clima sospeso nel tempo.

L’Opera Bosco è una tappa d’obbligo per chi vuole scoprire il connubio tra arte e natura.

Qui il percorso del museo naturale si snoda proprio all’interno del bosco, dove sono presenti installazioni artistiche prodotte con elementi naturali.

Questo bosco incantato piacerà sicuramente anche ai più piccoli.

Per gli amanti delle passeggiate è consigliabile recarsi nella Valle del Treja, il fiume che attraversa Calcata.

Potrai fare un pic-nic all’aria aperta in una cornice ambientale incontaminata.

Poco lontano da Calcata c’è un altro luogo naturale da non perdere: le cascate del Monte Gelato.

 

Fonte: MyTuscia